Dolce sapore di mare

Le canocchie possono essere preparate in moltissimi modi: bollite con olio, limone, aglio, prezzemolo e pepe; arrostite sulle braci con pane romagnolo, conciate, messe nelle zuppe e molto altro, ma il piatto di cui parleremo ora sono gli Strozzapreti al sugo di canocchie cucinati dalla nonna romagnola del nostro Chef. Un primo piatto, saporito e dolce al tempo stesso, perché se la canocchia ha un pregio è la sua grandissima dolcezza unita al sapore di mare!

Dopo il soffritto a base di aglio, olio, prezzemolo e peperoncino, si mettono le canocchie tagliate a pezzi a bagno con il vino bianco, si cuociono per pochi minuti in poca salsa di pomodoro e si procede con il tocco da maestro direttamente dal ricettario romagnolo della nonna: poche gocce di panna fresca sul sugo degli Strozzapreti, la pasta romagnola a base di acqua e farina.

Lo sapevate che…
La canocchia è un pesce delicatissimo: dopo la pesca vive qualche ora fuori dall’acqua, è allora che da il meglio di sé. Dopo che è morta cambia velocemente sapore…pertanto il segreto è cucinarla subito!